Oli vegetali: Neem, Olivello spinoso, Macadamia

Entrare a fare parte de “le blogger siamo noi” mi ha dato la possibilità di scoprire tantissimi prodotti di cui non avevo mai sentito parlare. Ma la cosa più bella è stata sicuramente sperimentare… buttarsi e provare prodotti che senza la “scusa” del blog non avrei mai avuto la tentazione di provare!

Oli vegetali per ogni esigenza

Beh questo è proprio uno di quei casi: mai nella vita mi sarei sognata di andare a provare degli oli vegetali, tanto più di piante a me assolutamente sconosciute! E invece eccomi qui… Grazie a Fitomedical oggi inizio a raccontarvi il mio primo incontro con questi oli vegetali potentissimi!

Premetto che della maggior parte di queste piante io non avevo mai sentito parlare e credo che questo sia uno degli elementi che ha reso il mio periodo di testing ancora più interessante.

Per qualche mese mi sono trovata a fare la piccola chimica alla ricerca della combinazione e uso perfetti per me, e queste sono le mie conclusioni:

Olio di Neem

Il primo olio di cui vi parlo è quello di Neem che, essendo indicato per le infezioni cutanee di origine batterica o per punture di insetti e parassiti, ho deciso di sperimentarlo sulle punture di zanzare, tafani e vespe. Sembra che io abbia fatto un viaggetto in qualche posto orribile, in realtà sono semplicemente rimasta nel mio giardino di casa in aperta campagna: il posto migliore dove testare questo olio!

Olio vegetale: Neem, Olivello spinoso e Macadamia - Fitomedical

Come si presenta

A prima vista l’olio appare più consistente degli altri, a temperatura ambiente rimane un po’ più solido e questo a mio parere ne facilita il dosaggio e la stesura.

L’odore non è proprio dei migliori: mi ricorda del burro di noccioline bagnato e per questo l’ho utilizzato solo a casa.

Dopo essere stata punta da un insetto applicavo uno strato protettivo di olio e poco dopo, non solo smettevo di avvertire il prurito, ma la puntura era completamente sparita! Insomma praticamente miracoloso!

Super consigliato se accidentalmente vi siete dimenticate l’antizanzare!

Olio di Olivello Spinoso

A differenza dell’olio precedentemente descritto, in questo caso conoscevo molto bene questa pianta, ma ignoravo il fatto che il suo olio essenziale fosse così rosso!

Olio vegetale: Neem, Olivello spinoso e Macadamia - Fitomedical

Questa volta ho deciso di mettere alla prova questa pianta con un’enorme scottatura sulla schiena. Non a caso questo olio è proprio indicato per pelli stressate e con lesioni.

Qui però è sorto un problema… essendo l’olio rosso, anche una volta steso per bene sulla pelle, lasciava un alone giallognolo che macchiava i vestiti. Così ho cercato di mischiarlo con un po’ di crema alla bava di lumaca per vedere se il composto diluito potesse avere lo stesso effetto guaritore, ma con meno macchie.

Purtroppo devo ammettere che mi costringevo ad applicare l’olio miracoloso solo alla sera prima di andare a letto, perché in ogni caso rimanevano segni e alone, ma devo ammettere che l’effetto è stato stupefacente! Altro che aloe vera, d’ora in poi solo olivello spinoso per le mie scottature! Ci impiega molto meno tempo a guarire e non appiccica!

Per l’alone giallognolo direi che è un compromesso accettabile visto che basta un passaggio in lavatrice per pulirlo via!

Olio di Macadamia

In ultimo ho provato l’olio di macadamia, sicuramente più famoso ma per me completamente nuovo!

Olio vegetale: Neem, Olivello spinoso e Macadamia - Fitomedical

Questa volta ho deciso di metterlo a dura prova con le mie unghie rovinate dopo aver tolto lo smalto semi permanente. Ho applicato sulle unghie di mani e piedi l’olio prima di andare a letto per circa 4 giorni e meraviglia delle meraviglie… le mie unghie erano come nuove, nutrite e lucide!

Naturalmente tutti questi oli vegetali sono indicati per un migliaio di altri usi e Fitomedical stessa consiglia ricette stupende per spignattare in tutta semplicità i vostri rimedi di bellezza. Se siete curiose e volete sapere di più su questi oli e su come utilizzarli consultate il sito del brand, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Io però ho preferito testarli singolarmente per poterli conoscere più da vicino e il mio parere è che sono davvero fenomenali!

Se invece volete conoscere da vicino altri oli vegetali continuate a seguirci perchè tra pochissimi giorni arriverà la recensione di un’altra delle nostre blogger che ha provato olio di ricino, olio di cocco, olio di avocado, olio di argan e olio di moringa.

Articolo scritto da Lamarghe

Potrebbero interessarti anche:
3 prodotti (più oli essenziali) – Fitomedical
Viaggio intorno alle origini della cosmesi [Intervista a Muriel]
Le 5 piante più utilizzate per la depurazione

(Visited 377 times, 1 visits today)

2 Risposte a “Oli vegetali: Neem, Olivello spinoso, Macadamia”

  1. Mi accodo alla domanda di Cristina sul profumo dell’olivello spinoso, ho adorato un bagnoschiuma con questa fragranza! Mi è capitato anche di trovare le bacche nell’espositore della frutta secca, ovviamente le ho prese subito e…non fatelo!

  2. Mi hai aperto un mondo con l’olio di neem! mai più senza d’estate visto che la mia pelle è il supermercato delle zanzare! L’olio di olivello spinoso ha un buon odore? perché una volta ho usato una crema con questo ingrediente ed aveva un profumo buonissimo, sono curiosa di sapere se è l’olio a profumare o se era stata aggiunta della fragranza :D. Grazie del post, molto interessante. Cris

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: