Tarake Peeling attivo, Latte e Luna

Quando devo scegliere se utilizzare lo scrub viso (azione meccanica) o l’esfoliante (azione chimica) la scelta è una sola. Scelgo il secondo perché è immediato… poco sforzo e massimo risultato! Così quando dovevo acquistarne uno, spulciando vari siti ho trovato questo… Grazie a Naturalmentebella, l’e-commerce che me l’ha consigliato!

Latte e Luna

Latte e Luna è un brand italiano che produce cosmetici che fanno bene alla pelle senza danneggiare l’ambiente. I prodotti sono senza acqua e gli ingredienti che li compongono sono pochi ed “essenziali”. In più la produzione di piccoli lotti a temperature basse, per preservare l’efficacia degli ingredienti, fa di questa azienda famigliare una ditta artigianale in grado di offrire prodotti unici e sempre freschi.

Latte e Luna: Peeling attivo, linea Tarake

Linea Tarake

La linea Tarake è studiata per favorire ed accelerare i meccanismi di turnover cellulare. Infatti è caratterizzata dal “soffione”, il tarassaco, fiore che troviamo in qualunque prato, delicato ma in grado di rifiorire ovunque.

La linea si compone di sette prodotti sinergici e funzionali che, combinati insieme secondo la “ TARAKE-routine ”, offrono una risposta attiva ad ogni tipologia ed esigenza della pelle (come cedimento cutaneo, rughe, cicatrici, ispessimento, discromie, incarnato spento, acne e pori dilatati), al fine di restituirle morbidezza e splendore, illuminando il colorito e affinandone la grana.

Davanti a questa descrizione come potevo resistere? Ho acquistato il peeling attivo e il fluido attivo uniformante della linea Tarake.

Sono pronta a darvi la mia opinione sul peeling mentre il fluido l’ho usato ancora troppo poco.

Peeling Attivo, Tarake

Questo prodotto promette una  potente rigenerazione cellulare, una diminuzione delle macchie e dell’acne.

L’INCI è brevissimo e chiaro anche a me che non ci capisco nulla!

INCI

kaolin**, maltodextrin**, glucose**, malic acid**, oryza sativa starch**, papaina**, parfum.
**ingrediente di origine naturale

Il prodotto può essere usato su pelle impura e acneica, su macchie o come nel mio caso sulle rughe.

Si consiglia un uso diverso a seconda del problema:

Pelle normale, secca, mista, asfittica, matura:
2 minuti di posa, 1 o 2 volte a settimana.

Pelle impura, grassa e acneica:
5 minuti di posa, 2 o 3 volte a settimana.

Pelle con macchie e cicatrici:
5 minuti di posa, 1 volta a settimana e trattamento localizzato tutti i giorni.

La mia esperienza

Il peeling della linea Tarake si presenta sotto forma di polvere bianca.

Sulle indicazioni viene consigliato di applicarlo sul viso appena deterso. Si mette una piccola quantità di prodotto nel palmo della mano, si aggiungono POCHE gocce d’acqua e si mescola. Si applica la pappetta così ottenuta sul viso umido e si lascia agire.

Latte e Luna: Peeling attivo, linea Tarake

Io ne utilizzo la punta di un cucchiaino con 3 o 4 gocce d’acqua. Dopo qualche secondo dall’applicazione, si comincia a sentire un leggero – neanche tanto – pizzicore. Dopo 2 minuti sciacquo con acqua tiepida. Io per nessun motivo riuscirei a tenerla 5 minuti, in quanto la mia pelle è troppo sensibile. Mi piacerebbe sapere se qualcuno con la pelle grassa ce l’ha fatta!

Dato che “chi bella vuol venire deve anche un po’ soffrire”, posso dirmi entusiasta di questo peeling.

Dopo il trattamento con il peeling della linea Tarake la pelle è morbidissima, liscia, compatta e luminosa. Il rossore e il pizzicore durano ancora qualche minuto dopo il risciacquo, ma una volta applicato il siero o la crema arriva il sollievo!

La confezione contiene 40g di prodotto, il costo è di 20€ e il PAO è di ben 18 mesi.

Lo comprerai ancora?

Sì, questo prodotto ha ormai un posto fisso sulla mensola del bagno! È un prodotto senza troppi fronzoli, come piace a me, di facile utilizzo, che non ha bisogno di lunghi tempi di applicazione e con un profumo delicato e floreale che mi fa impazzire.

Articolo scritto da Sandra

(Visited 699 times, 1 visits today)

You may also like...

4 Responses

  1. Sandra ha detto:

    In verità non è affatto scomodo visto che la pappetta la prepari direttamente sulla mano! Si vuota un po’ di polvere sul palmo, si aggiunge qualche goccia d’acqua, mescoli un pochino e all’occorrenza aggiungi quello che manca tra polvere o acqua e il gioco è fatto… lo applichi… sciacqui le mani… voilà!

  2. Cristina Marco ha detto:

    Io ho provato il gommage e mi è piaciuto molto, questo da miscelare mi lascia qualche perplessità ma se rende la pelle così bella quasi quasi lo proverei. Bella recensione. Ciao Cri

  3. margherita ha detto:

    Ma il fatto che sia una polverina da mischiare non risulta un po’ scomodo?

  4. Viviana ha detto:

    Concordo con te: anche io lo sto usando da quando è stato messo in commercio, alternandolo ad un altro prodotto con la stessa funzione. Entrambi mi piacciono molto ed i risultati si vedono in termini di luminosità, omogeneità e compattezza. Io solitamente usavo scrub meccanici ma questi 2 prodotti mi hanno fatto cambiare idea: scrub enzimatici a vita! Io ho una pella normale tendente però al secco, e questo peeling lo tengo anche per più di 5 min e non mi provoca reazioni fastidiose nè arrossamenti. Davvero irrinunciabile ormai.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.