Solido all’olivello spinoso – Biofficina Toscana

Ciao ragazz*! 

Negli ultimi anni diverse aziende stanno creando una sempre maggiore quantità di cosmetici solidi, formulati non solo con più attenzione a ingredienti e performance, ma anche per essere dei pratici e validi alleati quotidiani. Il prodotto solido di cui voglio parlarvi oggi è il bagnodoccia solido all’olivello spinoso di Biofficina Toscana.

Chi è Biofficina Toscana?

Biofficina Toscana è un brand toscano di cui vi ho già parlato qui che, personalmente, amo molto per i suoi prodotti profumatissimi e performanti. Negli anni ho provato diverse referenze del marchio, con cui mi sono sempre trovata molto bene.

Il bagnodoccia solido all’olivello spinoso è una new entry nella famiglia dei prodotti solidi formulati dall’azienda. Il primo prodotto della linea, che nasce nei primi mesi del 2020, è SOLIDO, lo shampoo doccia con finocchio biologico toscano, la cui formulazione è priva d’acqua. A questo prodotto, a novembre, si aggiungono il solido all’olivello spinoso e il solido al melograno. Questi prodotti non sono realizzati tramite un processo di saponificazione: sono formulati per essere performanti come i bagnodoccia liquidi, senza contenere acqua al loro interno e con l’obiettivo di aiutare il pianeta eliminando la plastica e riducendo gli sprechi.

Bagnodoccia solido

Il bagnodoccia all’olivello spinoso è un panetto solido e rotondo, con impresso sulla superficie il logo del brand. É contenuto in una scatola di cartoncino colorata che riporta le indicazioni di utilizzo, l’INCI e qualche informazione sul prodotto. Ha un peso di 80 grammi e un PAO di 12 mesi, anche se non rischia di durare così a lungo. Il suo costo è di circa €10 e si può trovare nelle bioprofumerie fisiche e negli shop online, anche tra quelli partner de LBSN. Non contiene PEG, parabeni, petrolati, SLS, SLES, alcool e siliconi, è dermatologicamente testato e certificato AIAB. Inoltre è un prodotto nickel tested e vegano.

 

INCI

Zea May (Corn) starch, Sodium cocoyl isethionate, Disodium lauryl sulfoccinate, Cetearyl alcohol, Aqua, Glycerin, Hydrogenated castor il, Hippopae rhamnoides fruit oil*, Lactic acid, Cocamidopropyl betaine, Parfum, CI77891 [Titanium dioxide], Linalool, Limonenen

*da agricoltura biologica

Contiene:

Amido di mais, con azione lenitiva, emolliente e idratante;

Olio di olivello spinoso, che ha proprietà emollienti e ristrutturanti ed è ricco di vitamina C;

Glicerina, con proprietà umettanti e nutrienti;

Tensioattivi di origine vegetale, che consentono un lavaggio delicato ed efficace.

Cosa ne penso

Il mondo dei cosmetici solidi è un mondo per me perlopiù sconosciuto. Negli anni ho usato qualche referenza di brand diversi, ma niente che mi abbia mai rubato il cuore tanto da farmi decidere di ricomprare il prodotto e inserirlo stabilmente nella mia routine. L’unico prodotto solido che uso con soddisfazione da ormai due anni è il deodorante; per il resto preferisco sempre prodotti liquidi, anche se non sono molto contenta di tutta la plastica che produco con il loro utilizzo.

Utilizzare un prodotto solido per la detersione mi è quindi sembrata una buona idea per approcciarmi nuovamente ai prodotti solidi, con un prodotto che utilizzo quotidianamente e di un brand di cui mi fido.

Non appena aperta la confezione di questo bagnodoccia si viene invasi da un profumo buonissimo, dolce ma non stucchevole, intenso e quasi pungente. Il brand, nella confezione, specifica a chiare lettere: “this is not a bar of soap” ovvero “questa non è una saponetta”. Chi acquista il prodotto non si troverà davanti a una saponetta, che potrebbe seccare o irritare la pelle, ma avrà a disposizione un vero e proprio bagnodoccia, formulato appositamente per essere utilizzato anche dagli scettici, come la sottoscritta.

Devo dire che questo bagnodoccia non ha assolutamente deluso le mie aspettative. Può essere utilizzato sia per lavare il corpo che per i capelli, ma io l’ho utilizzato solamente sul corpo. A contatto con l’acqua e dopo averlo frizionato tra le mani, produce una bella schiuma compatta e soffice che può essere massaggiata sul corpo e lo deterge a fondo, senza in nessun modo aggredire la pelle o risultare disseccante o fastidioso. Si può anche far schiumare il panetto direttamente sulla spugna, si otterrà la stessa schiuma che si ottiene utilizzando le mani. Io preferisco usarlo facendolo schiumare tra le mani o passandolo direttamente sul corpo, devo dire che mi sono sempre trovata benissimo. L’ho usato in maniera molto soddisfacente per un mese tutti i giorni. La profumazione di olivello spinoso è ben presente, anche se non permane sulla pelle a lungo. Con l’aiuto dell’acqua calda si sprigiona dentro la doccia, consentendo un’esperienza quasi aromaterapica, molto piacevole. Se non amate questo profumo vi consiglio di orientarvi sulla versione al melograno, che io sicuramente comprerò in futuro.

Un altro consiglio è quello di acquistare il sacchettino portasolido in cotone, sempre di Biofficina Toscana. Con un prezzo piccolo piccolo vi consente di riporre il panetto bagnato all’interno della doccia, grazie al comodo gancetto e ai fori che consentono un’asciugatura corretta, garantendo l’igiene del prodotto e la sua durata nel tempo.

Un bagnodoccia che mi sento assolutamente di consigliare a tutti e tutte, anche alle pelli più esigenti, perché è delicato ma lava bene e porta con sé una favolosa scia di profumo.

Promosso a pieni voti, Biofficina Toscana è sempre una garanzia!

 

Articolo scritto da Vaffy

 

 

(Visited 87 times, 1 visits today)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: