Perfect Eye Serum – Biofive

La zona del contorno occhi è la prima a mostrare segni di invecchiamento del viso e necessita di attenzioni particolari. Lo sguardo rappresenta la principale preoccupazione per la maggioranza delle donne: basta guardare le innumerevoli richieste di suggerimenti sui social!!

Mi rendo conto di quanto sia difficile dedicare un focus a questa tipologia di prodotto, visto che abbiamo tutti/e problematiche ed esigenze differenti. Io nel corso degli anni ho testato e utilizzato davvero tanti contorno occhi, sviluppando anche una critica piuttosto inclemente e drastica, pur riconoscendo che molto spesso la delusione per le scarse performance andrebbe imputata alle mie scelte sbagliate!

È per questo motivo che condivido volentieri il mio percorso, nell’auspicio che la mia esperienza possa aiutarvi a scegliere i cosmetici più adatti alle vostre esigenze. Sarà quindi una rubrica articolata in più puntate (ma meno di Beautiful…), poiché per un contorno occhi maturo è necessaria una routine più strutturata. State tranquilli/e, non c’è bisogno di correre a nascondere la Visa nel freezer: parliamo di 3-4 prodotti + qualche trattamento speciale, ad un prezzo complessivo inferiore al mitico “tagliando dal chirurgo plastico”. Senza contare che una routine troppo complessa spesso induce a rinunciare alla skincare, perché richiede troppo tempo!

Io avevo moltissimi prodotti aperti, quindi sono partita da un decluttering spietato: la smania di acquistare sempre nuovi cosmetici mi ha portata spesso ad interrompere di colpo il trattamento in corso, in favore di quello nuovo! Ebbene, ho capito che alla pelle non piace: rischia di essere confusa dai troppi attivi, non riuscendo più ad individuare il problema da risolvere. Bisogna dare a ogni cosmetico il giusto tempo!

 

PRIMO STEP: stabilire con lucidità le mie priorità e i risultati che volevo ottenere.

Ho un contorno occhi leggermente disidratato, le famigerate “rughe d’espressione” e un leggero decadimento dei tessuti in zona perioculare, dovuto al rilassamento cutaneo.

OBIETTIVI DA RAGGIUNGERE: rassodare, rimpolpare, idratare, distendere le linee sottili ma soprattutto rallentare il processo di invecchiamento. 

SECONDO STEP: individuare gli attivi MIRATI e adatti alle proprie esigenze e scegliere solo cosmetici che li contengono.

Vi faccio un esempio: io non ho borse e/o occhiaie congenite, eppure ho acquistato tanti prodotti contenenti caffeina o altri attivi che mirano a drenare i liquidi in eccesso e/o schiarenti. Soldi sprecati e pelle costretta ad assorbire attivi non necessari! 

Per un contorno occhi maturo bisogna partire da un buon prodotto per la base, che consenta eventualmente di effettuare layering, ossia una stratificazione di prodotti dalle texture diverse. Ebbene, ne ho trovato uno davvero fantastico e soprattutto su misura per le mie esigenze!

Perfect Eye Serum

Si tratta del PERFECT EYE SERUM di Biofive, ai peptidi biomimetici ed estratto di goji bio italiano, specifico per il contorno occhi – composto da ingredienti antietà naturali e dermatologicamente testato su pelli sensibili. 

Ammetto di avere un debole per Biofive, una giovane azienda ischitana; il siero fa parte della linea Goji, bacche famose per l’azione antiossidante, rigorosamente provenienti da coltivazioni biologiche italiane.

La qualità dei prodotti, la scelta delle materie prime e dei principi attivi utilizzati dal brand sono garantiti dalla certificazione ECOBIOCONTROL. 

Amate la cosmesi sensoriale? Questo siero ne ha tutte le caratteristiche! Cattura lo sguardo e il pack è anche bello da esporre, semplice ed elegante. Il flacone da 30 ml, in vetro satinato, è dotato di pipetta contagocce in vetro trasparente.

La profumazione del siero, vagamento retrò, sa di cosmesi per signore di classe e persiste qualche minuto dopo l’applicazione.

La texture setosa, fluida, carezzevole invita ad indulgere nel massaggio, trasformando l’applicazione in un momento di piacere intenso. É ricco di principi attivi efficaci ma rispettosi della pelle e dell’ambiente. 

Inci: Aqua, Aloe Barbadensis Leaf Juice*, Glycerin, Lycium Barbarum Fruit Extract*, Bisabolol, Polyglyceryl-4 Caprate, Acetyl Hexapeptide-8, Acetyl Tetrapeptide-5, Acacia Senegal, Xantan Gum, Parfum, Citric Acid, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate. 

*da coltivazione biologica

 

La base di questo siero gel, formata da acqua, succo di aloe biologico e glicerina, assicura già in partenza una buona capacità di trattenere idratazione sulla cute ed ha ottime consistenza e viscosità. Il bisabololo aggiunge una quota addolcente e lenitiva, l’azione antiossidante è dovuta all’estratto di bacche di Goji (Lycium Barbarum). L’effetto tensore, invece, è garantito dai peptidi, che lasciano sulla superficie cutanea un film invisibile, sottile e leggero, non occlusivo, che tira la pelle man mano che il prodotto si asciuga.

Segnalo che il sistema conservante utilizza le due molecole potassium sorbate e sodium benzoate che, per quanto ecologiche, potrebbero scatenare irritazioni nei soggetti predisposti. 

APPLICAZIONE

Il siero va applicato preferibilmente due volte al giorno, su pelle completamente detersa e tonificata.

Io, dopo il tonico idratante, utilizzo anche una essence, che ha la funzione di aumentare l’idratazione di partenza della pelle, in modo da applicare il siero sensore su una pelle già inturgidita e curata.

Sul viso asciutto, applico qualche goccia sulle zone da trattare: il siero non cola e si asciuga molto lentamente, per cui ho tutto il tempo necessario da dedicare al massaggio, per far penetrare bene il prodotto all’interno di ogni singola ruga, picchiettando leggermente. É perfetto in combo con il rullo di giada!

Pur essendo concepito per trattare la zona del contorno occhi si può tranquillamente utilizzare per le altre zone del viso e anche per il collo. Regala un bellissimo effetto illuminante!

Uno dei suoi punti di forza è che rende davvero più semplice la sovrapposizione di prodotti nell’area, rispetto ad altri prodotti analoghi che ho usato in precedenza. Prepara la pelle ad accogliere il trucco antiage creando le migliori condizioni di omogeneità e di uniformità. 

LA MIA ESPERIENZA

Vi sto parlando di questo prodotto dopo un intero anno di utilizzo: ho quasi terminato la seconda confezione e mi appresto ad acquistare la terza. 

Partiamo dalla prima impressione: grazie a questo siero ho capito il significato del termine botox-like! Avevo già utilizzato numerose formulazioni a base di peptidi ma stavolta sin dalle prime applicazioni ho avvertito nettamente l’effetto tensore. Wow, una sensazione stranissima: percepivo distintamente il movimento della muscolatura perioculare!

Il siero crea un film protettivo sottile e traspirante, che rende la pelle compatta ed elastica. Non lascia alcuna antiestetica patina opaca, è completamente invisibile e non è soggetto ad antiestetiche crepe. Ovviamente l’effetto tensore è temporaneo: dura soltanto qualche ora ma, appena applicato, regala una sensazione di refrigerio immediato e risveglia immediatamente la pelle stanca. É illuminante, idratante e dona complessivamente un aspetto più vibrante al viso, aiutando lo sguardo ad avere un aspetto più sano e luminoso e complessivamente più giovane.

Veniamo alla domanda fatidica: elimina le rughe? IO NON MI SBILANCIO MAI ma vi posso assicurare che questo prodotto lavora benissimo. I miglioramenti sono visibili: lo sguardo riacquista vivacità e splendore!

I cosmetici con formule a base di peptidi, cosiddetti botox-like, stanno riscuotendo un grosso successo negli ultimi anni e le proposte del mercato dei prodotti antiage sono in continua evoluzione, tuttavia è bene tenere in considerazione alcuni aspetti. 

Questi cosmetici vengono definiti botox-like poiché è stato provato che alcuni peptidi (come l’acetylhexapeptide-8 presente in formula) hanno un’azione miorilassante, con conseguente temporanea distensione delle rughe provocate dai muscoli mimici. Tuttavia, a causa della bassissima concentrazione consentita, di certo non possono sortire lo stesso identico effetto della tossina. A mio avviso danno soddisfazioni se le nostre aspettative contemplano lievi miglioramenti e non MIRACOLI! Bisogna tener sempre presente che l’effetto è davvero blando: i cosmetici rilassano leggermente i muscoli ma non li bloccano. L’effetto è temporaneo ed è legato alla presenza del peptide nella pelle, pertanto reversibile: nel momento in cui si sospende l’applicazione del prodotto che li contiene, il tessuto tornerà alle sue condizioni di partenza. 

Il siero secondo me è adatto a tutti i tipi di contorno occhi, a partire dai 25/30 anni. Costa 35 euro ed è reperibile presso profumerie selezionate! Recentemente il brand ha aperto il proprio e-commerce quindi colgo l’occasione per segnalarvi che dal 27 al 30 novembre potrete usufruire dello sconto del 20% su tutto il catalogo, utilizzando il codice BLACKFIVE. 

Andate e spendete!!!

Ultimo consiglio, immancabile: se le rughe devono comparire, che sia per il tanto ridere. L’allegria ci salva la vita!

 

AU REVOIR!

Articolo scritto da Amina Shimmer

(Visited 264 times, 1 visits today)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: