Gli impacchi [Chiome Tempestose]

Eccoci, finalmente! Con quest’articolo parte la rubrica “Chiome tempestose” de Le Blogger Siamo Noi, e nulla sarà più come sembra, perché vi farò scoprire gli impacchi in un modo nuovo.

Chiome Tempestose - Gli impacchi

Non ci saranno solo ricetta e modo di utilizzo dell’impacco, ma vi spiegherò anche passo passo come farlo. Anzi, ve lo spiegheranno loro come vengono coccolati per bene. Sì, perché dopo la mia introduzione, la parola passerà ai miei capelli.

Premessa

Specifico che i test e alcune spiegazioni di questa introduzione sono prese dal forum Capellidifata, che si ispira a www.longhaircommunity.com e al suo forum, e ad altre pagine americane o blog italiani (non cito direttamente l’autore del post, ma soltanto il sito o il forum dal quale viene preso).

Prima di tutto voglio spiegarvi cosa sono gli impacchi e perché sono utili.

Gli impacchi

Gli impacchi vengono preparati con vari prodotti naturali (ad esempio henné, erbe ayurvediche, yogurt, uova, cacao, ecc.). Non esiste un’idea fissa d’impacco. Possono essere fatti con uno o più prodotti e vanno tenuti in posa dalla mezz’ora alle due ore massimo, dipende dall’impacco. Con l’henné il discorso è diverso e ne parleremo in seguito.

Gli impacchi possono servire a nutrire il capello, a idratarlo o a “proteinizzarlo”.

Questo è quanto ho appreso grazie a un post di Capellidifata :

“L’idratazione serve a tutti i capelli perché l’acqua, naturalmente contenuta nella fibra del capello insieme alla cheratina, viene facilmente dispersa a causa dell’azione del sole, del vento, del phon, dei tensioattivi, ecc.

Il nutrimento invece serve a ripristinare l’elemento lipidico naturale del capello, o meglio quello che sta “sul” capello. Infatti, nella struttura dei capelli non ci sono molecole grasse, il grasso viene fornito dal sebo solo sulla superficie del capello e ha una funzione protettiva dello stelo e anti-disidratante. E’ efficace solo su capelli particolarmente secchi, dove l’idratazione da sola non è sufficiente, ma alla lunga, se non è accompagnato da idratazione, secca i capelli.”.

“Le proteine servono quando il capello ha perso fibra cheratinica a causa di tinte, permanenti, o altri trattamenti chimici. In questo caso, serve l’azione della cheratina (animale o vegetale, come la fitocheratina). Se si eccede con questo trattamento, il capello s’indurisce.”.

“Bisogna valutare con obiettività cosa serve al proprio capello (sperimentando e tenendo presente il trattamento che ha subito e subisce) e fornirlo nelle giuste dosi.”.

“Bisogna tenere presente che:

  • di base, l’idratazione non fa mai male
  • se si usa molto il phon, o si vive in un posto ventoso, o si lavano spesso i capelli perché si fa sport, ecc., allora alternare ai trattamenti idratanti degli impacchi nutrienti non è una cattiva idea
  • se la fibra del capello è rovinata da trattamenti chimici o da piastra e phon, è utile aiutarla con la cheratina.”.

“Alternando i tre trattamenti nelle giuste proporzioni si ottengono risultati sicuramente migliori che non ostinandosi a usare un trattamento solo, che magari non serve.”.

Chiome Tempestose - Gli impacchi

Come facciamo a capire cosa serve ai nostri capelli?

Eccoci al primo test, che ho scoperto tramite Capellidifata, ma che si trova anche su varie pagine americane, chiamato “test dell’elastico”. Il capello bagnato (preso dalla spazzola o da quelli caduti durante il lavaggio) va preso tra le mani e tirato, e quelle che seguono sono le tre possibilità:

  • Se, quando si tira, si allunga “slabbrandosi” (come un elastico smosciato) e infine si rompe, il capello è troppo “nutrito””
  • “Se, quando si tira, non è elastico e si spezza, il capello ha troppe proteine.”
  • “Un capello elastico, ma consistente, è sano.”

In pratica, se abbiamo:

a) olio/idratazione senza proteine, avremo il capello “moscio” come l’elastico di un vecchio paio di mutande sbrindellate del mercato. Il capello è morbido e liscio, ma non ha struttura (data dalle proteine) e alla fine si rompe.”

“b) troppe proteine senza nutrimento (super impacchi super cheratinizzanti compulsivi), il capello riceve troppe proteine (via balsami per capelli fragili/trattati, fitocheratine, etc.), diventa rigido e si spezza.”

Ci sono vari prodotti adatti per l’idratazione, per il nutrimento e per la “proteinizzazione”. Non faccio una lista, ma per ogni impacco vi spiegherò quali sono i prodotti specifici e a cosa servono.

Inoltre ci sono prodotti da usare negli impacchi ma che servono solo per amalgamare il tutto, come balsamo con INCI accettabili, oppure henné ed erbe ayurvediche, olii essenziali (facendo attenzione a quelli fotosensibilizzanti).

Chiome Tempestose - Gli impacchi

I prodotti sono moltissimi. Parte di questi non li ho mai usati, non vanno utilizzati tutti e sono molto soggettivi, ma vi darò tutte le alternative possibili per scegliere cosa è più adatto per voi.

Il capello

Della porosità del capello (cioè la capacità di trattenere l’acqua e quindi di evitare una perdita di proteine) se ne è parlato nel forum Capellidifata, ma non ho avuto notizie di test da fare finché non ho trovato su vari blog (tra cui http://www.nappytalia.it/porosita/ e naturangi.it) questi due test:

  • Test di galleggiamento: immergere dei capelli caduti e asciutti in una bacinella con dell’acqua e aspettare circa cinque minuti (anche se in alcuni siti parlano di ore). Se galleggiano, abbiamo una porosità bassa. Se invece affondano, la porosità è alta.
  • Test di scorrimento: prendere una ciocca di capelli e scorrere dal basso verso l’alto. Se sentite che le dita scorrono senza intoppi, la porosità sarà bassa. Se invece trovate degli ostacoli che rallentano lo scorrimento, la porosità sarà alta.

La porosità può essere:

  • bassa, se il capello ha le squame chiuse
  • media, se il capello non ha le squame completamente aperte
  • alta, se le squame sono completamente aperte

Può essere falsata dall’utilizzo costante di henné e risciacquo acido che chiudono le squame, e non sempre capello liscio vuol dire poco poroso, o capello riccio più poroso.

I trattamenti

I trattamenti variano a seconda della porosità, e bisogna usare delle accortezze soprattutto se i capelli sono molto porosi; in questo caso, bisogna idratarli molto, ma anche proteinizzarli, evitare il calore che può seccarli ulteriormente, districarli per bene (prossimamente parleremo anche delle spazzole migliori), fare il risciacquo acido per ristabilire il pH e chiudere le squame del capello.

Il risciacquo

Il risciacquo acido va fatto a fine lavaggio e dopo aver sciacquato il balsamo, e bisogna usare un prodotto acido (aceto di mele, aceto normale, acido citrico, limone, infusi vari di karkadè, rosmarino), mentre gli infusi, una volta raffreddati, possono essere usati direttamente così. Limone e aceto vanno dosati per un massimo di un cucchiaio per litro e mezzo d’acqua fredda, ma ci sono anche altri metodi che consiglio solo a esperte spignattatrici.

Se i capelli sono poco porosi, basta usare un po’ di acqua tiepida in caso di impacchi d’olio o idratanti (se no il prodotto non penetrerà), e impaccare coprendo bene i capelli per riscaldarli. Per ogni capello sarà necessario un prodotto diverso, e bisogna sperimentare e capire cosa piace e cosa non piace ai nostri capelli.

Io penso di avere capelli che passano dall’essere poco porosi, quando uso l’henné costantemente, al mediamente porosi, almeno secondo i test fatti.

Dalla prossima volta darò voce ai capelli e saranno loro a spiegarvi cosa preferiscono e cosa no. Intanto godetevi questo piccolo siparietto.

Chiome Tempestose - Gli impacchi

Spazio capelli di Capellona Inside

Capelli: “Uff… Oggi non ci hai coccolato per niente, stai sempre lì a parlare e spiegare. Che pizza!”.

Io: “Non posso farvi le foto se non ho spiegato le cose, volete essere carini e coccolosi?”.

Capelli: “Sììì!”.

Io: “Allora nel prossimo fine settimana impacchino…”.

Capelli: “Evviva! Vogliamo il cioccolato, vogliamo il cioccolato!”.

Io: “Ma non vi piace solo il cioccolato però…”.

Capelli: “Ci piace tutto, ma soprattutto il cioccolato!”.

Io: “OK… Vedremo.”.

Alla prossima dalla Vostra Capellona Inside

Potrebbero interessarti anche:
Fioccodinebbia-Hair butter bianco-Volga Cosmetici
Maschera capelli all’olio di argan, Qualikos
Balsamo capelli secchi al cocco, Dr. Organic

(Visited 1.468 times, 1 visits today)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: