Fioccodinebbia-Hair butter bianco-Volga Cosmetici

Fioccodinebbia

Oggi vi racconto la storia di una fanciulla la cui unica bellezza erano i capelli.

Lunghi, folti e fluenti.

Ovunque andasse le facevano i complimenti per questa sua chioma. Talvolta la invidiavano, ma lei era orgogliosa di tutto questo perché, nonostante la natura fosse stata avara di doni nei suoi confronti, lei aveva i suoi bei capelli a ricordarle che non tutto era tremendo nella sua esistenza.

Poi però venne un giorno in cui stress e continui malanni le causarono una cospicua perdita di capelli. Ne trovava ovunque: sul cuscino, per terra, sui vestiti, e ogni volta che li spazzolava era un’enorme tragedia.

Capelli ovunque, tranne dove dovevano essere, cioè sulla sua testa. Le trecce, un tempo vigorose, divennero sempre più snelle e la fanciulla sempre più demoralizzata.

In preda alla più cieca disperazione si rivolse a un tricologo, che le propose un trattamento in quindici modiche rate da 95 euro, capace, a suo dire, di fare miracoli. La fanciulla, titubante, non sapeva cosa fare. Se davvero il trattamento avesse funzionato, lei avrebbe riavuto i suoi splendidi capelli, ma di contro la pervase l’angoscia di dover definitivamente abbandonare i suoi adorati shampoo e balsamo bio.

Lesse di fretta gli INCI del trattamento che le aveva proposto il tricologo e si rese subito conto che all’interno c’erano una marea di siliconi e similari, e nessun attivo che potesse giustificarne il prezzo. Né tanto meno le promesse d’efficacia.

La fanciulla non ebbe più dubbi: rifiutò il trattamento e tornò a casa con l’amara convinzione che sarebbe diventata calva.

Affranta, ma determinata a non arrendersi alla calvizie, cominciò a fare delle ricerche sui vari siti bio e, quando oramai si era quasi arresa, ecco l’illuminazione:

Fioccodinebbia Hair Butter Volga Cosmetici

Volga Cosmetici

Un’azienda che nasce a metà degli anni novanta come laboratorio farmaceutico conto terzi. Ma che ha avuto il coraggio di intraprendere una produzione propria dermatologicamente sicura, nel rispetto dell’ambiente e degli esseri viventi. Tutti gli attivi da loro utilizzati sono di natura biologica e a bassissimo impatto ambientale.

 

La fanciulla fu subito attratta dalla confezione così minimal, ma allo stesso tempo bella da vedere. Le ricordava i vasetti di marmellate e conserve della sua amata nonna.

Tra le varie linee per la detersione e l’idratazione di Volga, la fanciulla trovò un’intera linea di maschere per capelli con all’interno un’infinità di attivi, tra cui:

  • burro di karité, noto per l’enorme quantità di vitamine in esso contenute e la sua capacità schermante dei raggi nocivi del sole
  • la cheratina, proteina capace di ristrutturare e fortificare i capelli dall’interno
  • il luppolo, capace di stimolare le funzioni metaboliche del cuoio capelluto
  • l’ortica, sebo riequilibrante
  • la carota, per un apporto di vitamina A
  • vitamina B, che nutre i follicoli capillari favorendo la circolazione del cuoio capelluto
  • l’alga ulva lactuca, ricca di minerali, vitamine e anti ossidanti

Hair Butter

La fanciulla si disse: “Tanta roba in 200 grammi di prodotto a soli 14 euro e 90 centesimi? C’è qualcosa che non mi torna.”.

Pensò che, se davvero quella maschera capelli fosse stata efficace, acquistandola avrebbe certamente fatto un affare. D’altronde l’azienda nel descrivere gli Hair Butter aveva meticolosamente parlato della loro funzione ristrutturante, ed esplicitamente dichiarato che quella maschera capelli, utilizzata con frequenza, era in grado di far risorgere la capigliatura. Ma le sorse il dubbio che, se davvero tutto quel concentrato di attivi fosse stato all’interno di quel composto, il prezzo avrebbe dovuto necessariamente essere più alto.

 

Le Cimpinesse

Ne parlò con la cimpinessa Valentina, che già aveva cominciato a utilizzare gli Hair Butter e aveva avuto modo di apprezzarne l’utilità. La cimpinessa  decise di mandare alla fanciulla una parte del suo Hair Butter, così da farglielo provare prima di un eventuale acquisto. Valentina fu anche piuttosto generosa, perché mandò alla fanciulla la quantità di maschera capelli sufficiente per almeno tre applicazioni.

Già dal primo utilizzo, la fanciulla notò che i suoi capelli gradivano particolarmente l’impacco. Così, complice un codice sconto, si fiondò nel paese di Lovingecobio e ne acquistò due confezioni, scegliendo la versione Fiocco di nebbia solo perché le piacque il nome.

Quando finalmente ebbe fra le mani il magico vasetto, poté leggerne con attenzione l’INCI:

acqua, butyrospermum parkii butter, cetyl alcohol, argania spinosa seed oil, pongamia glabra seed oil, thiamine hcl, hydrolyzed keratin, ulva lactuca, arcatium majus root extract(bardana), sodium cetearyl sulfate, urtica dioica extract, daucus carota extract, serenoa serrulata, humulus lupulus, glucosamine hcl, thiamine hcl, arginine, ornithine, citrulline, calcium panthotenate, caprylyl glycol, ethylhexylglycerin, citric acid, mica, parfum (burro di karité, filtro solare protettivo naturale-pongamia, cheratina, vitamine b, luppolo, amminoacidi, ortica, carota, alga).

 

L’etichetta riportava inoltre il PAO di sei mesi dall’apertura e il modo d’applicazione, che però già conosceva grazie alla cimpinessa Valentina.

Era strano per la fanciulla massaggiare il composto anche in cute, abituata com’era a distribuire le maschere capelli solo sulla lunghezza.

Inizialmente…

…fu titubante: pensava che avrebbe appesantito e unto eccessivamente il capello (benché la formula fosse leggerissima, quasi paragonabile ad acqua, con un delicatissimo e inebriante profumo di anice che l’accompagnò durante i quindici minuti di posa e dopo il risciacquo ancora per alcuni giorni). Constatò con l’utilizzo che i capelli ne beneficiavano, rimanendo leggeri e puliti nonostante l’applicazione in cute.

Fioccodinebbia Hair Butter Volga Cosmetici

La fanciulla utilizzò con assidua frequenza la maschera capelli Volga, sperando di vederne presto gli effetti desiderati. Ben presto si accorse che la caduta man mano diminuiva, fino a cessare definitivamente. Dopo il primo mese di utilizzo, i capelli divennero più forti e belli da vedere. Dopo il secondo mese si accorse che, nei punti dove c’erano i primi accenni di stempiatura, le stavano ricrescendo nuovi capelli.

Così giurò sul sacro mondo del bio che non avrebbe mai più abbandonato l’utilizzo degli Hair Butter Volga, e che li avrebbe consigliati in ogni dove. E quando finalmente la sua folta chioma sarebbe risorta, avrebbe acquistato un vasetto di Hair Butter Volga e lo avrebbe consegnato al sedicente tricologo adepto dei siliconi, consigliandogli di cambiare mestiere. Perché nessuno più si sarebbe fatto soffiare 95 euro al mese per quindici mesi grazie alle benefiche proprietà degli Hair Butter, acquistabili nelle bio profumerie fisiche e online alla modica cifra di 14 euro e 90 centesimi.

 

E così visse capellona e contenta per molti, moltissimi anni.

Articolo di Angela My idea of Beauty

Potrebbero interessarti anche:
Maschera ristrutturante ai semi di girasole, Maternatura
Luce di… [linea prodotti per capelli], Scintilla
Maschera capelli all’olio di argan, Qualikos

(Visited 858 times, 1 visits today)

You may also like...

7 Responses

  1. Lidia ha detto:

    Non mi aveva mai attirata questa maschera onestamente… Ma, ora che ne parli così bene, ammetto di averci fatto un pensierino ahahah

  2. Camilla ha detto:

    Bellissima recensione ! Spesso anche io ho problemi di caduta dovrò davvero farci un pensiero !:) hai dei consigli particolari su quante volte applicarla ?

  3. AliceHaendel ha detto:

    Adoro Volga, e uso già da un pò l’hair butter ai Fiori di Loto, alternandolo ad altre maschere, ma non mi sembrava avesse tutti questi pregi! Forse perchè non sono stata costante? Con quello che ho ci farò un altro paio di applicazioni, ma dopo aver smaltito le altre maschere lo ricomprerò e ne faro un uso esclusivo, e vediamo cosa succede. Ma lo hai usato ad ogni shampoo?

  4. Gloria ha detto:

    Ecco…io sapevo di non dover leggere questa recensione…già mi affascinava, ora voglio l’Hair Butter!

  5. Vale ha detto:

    Una recensione stupenda! Divertente da leggere ma anche utile! Complimenti

  6. Arianna ha detto:

    Che bella questa recensione, è dolcissima!

  7. Greta ha detto:

    Adoro il profumo dell’anice, solo per questo vorrei provarla!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.